Benvenuti

E’ stupro se la moglie subisce il sesso coniugale.

E’ stupro se la moglie subisce il sesso coniugale.
Scritto da Venerdì 27 Aprile 2012 in News Legali
Letto 1,823 volte

La Corte di Cassazione ha condannato ad un anno e tre mesi di reclusione, sospesi con la condizionale, un cinquantenne siciliano che approfittava sessualmente della propria moglie.
La signora, accortesi che ogni volta che si sottraeva sessualmente ai “doveri coniugali” il marito andava in escandescenza davanti ai figli, per mantere la pace familiare si concedeva al coniuge, il quale però era “consapevole del fatto che la moglie non gradiva più avere rapporti sessuali e che soggiaceva alle di lui voglie solo al fine di evitare indecorose scenate di fronte alla prole”. E proprio per questa motivazione, la Suprema Corte di Cassazione, con sentenza n. 13983, ha confermato la sentenza della Corte d’Appello di Messina del 2006.
“In tema di reati contro la libertà sessuale- sottolineano i supremi giudici- nei rapporti di coppia di tipo coniugale, non ha valore scriminante il fatto che la donna non si opponga palesemente ai rapporti sessuali e li subisca, potendosi configurare un costringimento fisico-psichico idoneo ad incidere sulla libertà di autodeterminazione, quando è provato che l’autore, per le violenze e minacce precedenti, poste ripetutamente in essere nei confronti della vittima, aveva la consapevolezza del rifiuto implicito della stessa agli atti sessuali”.

This Post Has 0 Comments

Leave A Reply